L’obbligo del Pos si appresta a trovare le sanzioni ma ci sono in arrivo anche novità sul fronte dei pagamenti con strumenti alternativi dal contante.
Resta ancora un gap da colmare con gli altri paesi europei se si pensa che in Italia sono 2,2 milioni i terminali Pos attivi ma l’impiego di di carte di credito o bancomat è limitato: poco più di 1.200 pagamenti per terminale nel nostro Paese. Numero che ci colloca a una distanza abissale da Paesi Bassi (16.062) , Irlanda (9.734) ed Estonia (8.128), ossia i primi tre Stati dell’Eurozona in questa specifica graduatoria.

Intanto si va affievolendo il tam tam scattato dopo le dichiarazioni del sottosegretario della Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, in un convegno a Milano. Fonti del Mef hanno fatto sapere che non è allo studio del Governo una nuova sanatoria sul contante detenuto in nero ossia frutto di evasione fiscale.

Fonte: Il Sole 24 Ore